Osteopatia: una moda o è veramente utile?

osteopata-cosa-cura-viscerale

Osteopatia: una moda o è veramente utile?

L’osteopatia ha come oggetto dei suoi trattamenti quella che viene definita la Disfunzione Somatica (nomenclatura che fa parte dell’ICD-10) ovvero una funzione danneggiata o alterata di componenti collegate al sistema somatico (struttura del corpo): strutture muscolo scheletriche articolari, miofasciali e gli elementi vascolari, linfatici e nervosi associati.

Le principali caratteristiche di tale disfunzione sono:

T. Anomalia nella trama tissutale;

A. Asimmetria di movimento del distretto coinvolto, sia esso articolare o fasciale;

R. Restrizione di movimento;

T. Tenderness – sensibilità (nell’area dell’anomalia).

Traumi, patologie, aggressioni esterne, aggressioni interne e caratteristiche costituzionali delle persona comportano degli adattamenti che sono necessari all’individuo per mantenere un corretto equilibrio dinamico del suo sistema corpo-mente-spirito.

Quando questi adattamenti non sono più funzionali all’individuo si creano disfunzioni somatiche (registrabili nel corpo) che potremmo anche definire come alterazioni della fisiologia.

La cosa interessante è leggere queste alterazioni in termini neurofisiologici. Infatti il nostro midollo spinale riceve afferenze, cioè messaggi in entrata, e sulla base di quelli risponde con efferenze cioè messaggi in uscita, di risposta.

Mal adattamenti o compensi inadeguati comportano disfunzioni somatiche o alterazioni della fisiologia e quindi questi messaggi di risposta sono alterati, sono una risposta neurologica che provoca ciò che caratterizza le disfunzioni somatiche: contratture, range di movimento di certi distretti ridotti, trama tissutale più rigida e dolorabilità con tutto un corollario di sintomi che a queste disfunzioni può essere associato.

Queste caratteristiche e questa facilitazione spinale sono terreno fertile per l’instaurarsi o il perpetuarsi di condizioni che possono uscire sempre di più dalla fisiologia o, in caso di patologia già nota mal adattare i compensi che l’organismo sarebbe potenzialmente in grado di mettere in atto.

L’utilità dell’osteopatia è proprio quella di aiutare il sistema ad adattarsi e a trovare il miglior equilibrio dinamico possibile (omeostasi) e la sua forza è quella di osservare e considerare la persona come un essere bio – psico- sociale.

Di cosa si occupa, quindi, l’osteopatia:

  • disturbi al sistema muscolo-scheletrico;
  • disturbi viscerali (sistema digestivo ed intestinale, sistema ginecologico come ad esempio dismenorrea, endometriosi, infertilità, infezioni ricorrenti, disturbi respiratori…);
  •  disturbi al sistema neurologico e neurovegetativo, quali irritabilità disturbi del sonno, nevralgie;
  • disturbi al sistema circolatorio, quali problemi circolatori agli arti, congestioni venose o linfatiche;
  • disturbi relativi a Orl (otorinolaringoiatria), ad esempio sinusite cronica, vertigini, problemi di deglutizione, otiti;
  • cefalee ed emicrania;
  • cicatrici;
  • gravidanza;
  • ambito pediatrico.

 

Scritto da Vanila (Osteopata).

Prenota il tuo appuntamento per una consulenza.

Vieni a trovarci al Panta Rei in Piazza Berlinger 6/E, Suzzara (MN). Tel 3928716714.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.